Quali sono i principali difetti visivi?

Sono 21 milioni le persone che in Italia hanno difetti visivi. Miopia, ipermetropia, astigmatismo e presbiopia sono i principali e possono essere presenti dalla nascita o insorgere nell’arco delle nostre vite. Vediamo le loro principali caratteristiche.

visionenormalemiopiarect4158-6

La miopia è il difetto più diffuso tra la popolazione e rende difficile la visione per lontano. La cause della miopia sono legate alla struttura del bulbo oculare: se la lunghezza del bulbo oculare, il potere delle lenti (cornea e cristallino) o la curvatura sono superiori alla norma, l’occhio svilupperà miopia. La correzione della miopia viene effettuata con occhiali e lenti a contatto negativi (es. -0.5D, -1.00D etc.) oppure con la chirurgia laser. Anche se non è semplice prevedere l’andamento di questo difetto visivo, è ormai noto che i peggioramenti possono verificarsi ben oltre la maggiore età. E’ bene tenere in considerazione piuttosto quanto il soggetto impegni il suo sistema visivo nello studio, nelle attività da vicino, nell’ uso dei dispositivi come computer, tablet o smatphone. E’ importante effettuare esami della vista e/o visite medico oculistiche periodiche per valutarne la progressione e, nelle miopie elevate, lo stato di salute della retina.

visionenormaleiper

L’ipermetropia, in base alla sua entità, produce una visione sfuocata degli oggetti da vicino o da lontano o su entrambe le distanze. Le cause sono opposte a quelle della miopia. Infatti, un occhio ipermetrope presenta una lunghezza del bulbo oculare, un potere totale delle lenti o delle loro curvature in difetto rispetto alla norma.
L’ipermetropia si riscontra normalmente fino all’età scolare al termine della quale può andare scomparendo o trasformarsi in altri difetti visivi. L’ipermetropia si può correggere con occhiali e lenti a contatto positivi (es. +0.5D, +1.00D etc.). L’ipermetrope lieve non corretto presenta scarsa visione solo da vicino, alla quale si aggiunge anche quella da lontano in presenza di diottrie più elevate. Se non corretto, l’ipermetrope può presentare anche astenopia, dolore/affaticamento/bruciore agli occhi, che si presentano soprattutto dopo lavoro, studio e il lavoro al computer.

L’astigmatismo trova le sue cause nelle differenti curvature dei meridiani della cornea, rispetto a quella di un occhio privo di difetti visivi, ovvero perfettamente sferica, producendo una visione qualitativamente scarsa da lontano o da vicino, in base all’entità del difetto.
L’astigmatico lieve riscontrerà difficoltà nella visione dei contorni delle figure da lontano e/o da vicino, mentre un astigmatico elevato sperimenterà visione sdoppiata degli oggetti, condizione molto critica per il nostro sistema visivo. Se non corretto attraverso occhiali o lenti a contatto, l’astigmatismo produce mal di testa, affaticamento e bruciore oculare. Rispetto agli altri difetti visivi, il suo andamento è abbastanza costante, proprio perchè dipende dalla forma dell’occhio, ma essendo spesso associato ad altri difetti visivi, è bene effettuare regolarmente un esame della vista per verificare l’efficacia del sistema visivo.

visionenormalepresbio

La presbiopia insorge con l’età ed è legata ad una progressiva perdita di elasticità e di capacità di messa a fuoco del cristallino. Ha come conseguenza l’incapacità di mettere a fuoco gli oggetti da vicino che si manifesta prima con l’allontanemento del foglio e poi con una totale incapacità di lettura. Coinvolge ogni soggetto che ha superato i 38 anni e si corregge con occhiali monofocali, progressivi oppure lenti a contatto progressive. La correzione della presbiopia “fai da te” senza il consiglio dell’ottico-optometrista, ovvero attraverso occhiali premontati, potrebbe farvi incappare in mal di testa, soprattutto a causa della gradazione errata oppure di un’inadeguata distanza interpupillare. E’ bene quindi sottoporsi ad un esame della vista e farvi consigliare dal professionista la soluzione più idonea alle vostre abitudini visive.

4,796 Visite totali, 3 visite odierne

One comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.